Example: bankruptcy

La locandiera - Letteratura Italiana di Pietro G

CARLO GOLDONI. la locandiera a cura di Pietro Genesini Venezia 1751. Goldoni, locandiera , a cura di P. Genesini 2. INDICE. 1. GOLDONI E LA COMMEDIA DELLA MIRANDOLINA E IL CAVALIERE: LA. GUERRA IMPARI E LE POSSIBILIT . Le opere ..5. PERDUTE ..24. La riforma del teatro ..5. 2. LA UNA ESEMPLIFICAZIONE DELLA TEORIA. DELLA DECISIONE ..25. 3. LA COMMEDIA COME. RAPPRESENTAZIONE DELLA SOCIET ..6 la locandiera ..27. 4. I PERSONAGGI ..6 L'AUTORE A CHI Mirandolina, la locandiera ..6. ATTO PRIMO ..29. Il Marchese di Il Conte d' ATTO SECONDO.

Goldoni si propone consapevolmente di attuare la “riforma del teatro”. Prima di lui c’era la comme- dia dell’arte, nella quale gli attori indossavano le …

Tags:

  Italiana, Letteratura italiana, Letteratura, Calendario, La locandiera

Information

Domain:

Source:

Link to this page:

Please notify us if you found a problem with this document:

Other abuse

Transcription of La locandiera - Letteratura Italiana di Pietro G

1 CARLO GOLDONI. la locandiera a cura di Pietro Genesini Venezia 1751. Goldoni, locandiera , a cura di P. Genesini 2. INDICE. 1. GOLDONI E LA COMMEDIA DELLA MIRANDOLINA E IL CAVALIERE: LA. GUERRA IMPARI E LE POSSIBILIT . Le opere ..5. PERDUTE ..24. La riforma del teatro ..5. 2. LA UNA ESEMPLIFICAZIONE DELLA TEORIA. DELLA DECISIONE ..25. 3. LA COMMEDIA COME. RAPPRESENTAZIONE DELLA SOCIET ..6 la locandiera ..27. 4. I PERSONAGGI ..6 L'AUTORE A CHI Mirandolina, la locandiera ..6. ATTO PRIMO ..29. Il Marchese di Il Conte d' ATTO SECONDO.

2 48. Il Cavaliere di Ortensia e Dejanira, le commedianti ..9. Il servo Fabrizio ..10 ATTO TERZO ..62. Il servo del Cavaliere ..10. I personaggi e le classi 5. IL CONTENUTO MORALE DELLA. COMMEDIA ..11. 6. LO SPAZIO SCENICO E LINGUISTICO ..12. Pensiero e parola ..12. Il dialogo a quattro ..13. Dialogo a cinque e complicit ..13. Il cambiamento di schieramento ..13. Il I monologhi di Mirandolina ..13. Il mondo del linguaggio e il mondo della realt ..16. L'intelligenza e la comicit ..16. Mirandolina e il paradosso del 7.

3 UN CONFRONTO GOLDONI E GOLDONI E MACHIAVELLI ..18. GOLDONI E ARIOSTO ..20. GOLDONI E RUZANTE ..20. 8. GOLDONI SCRITTORE DEL PASSATO E DEL. PRESENTE ..22. 9. LA FORTUNA DELLA COMMEDIA ..22. 10. UNA LETTURA POLIDIMENSIONALE PER. UNA COMMEDIA POLIDIMENSIONALE ..23. L'UNIVERSO GOLDONIANO ..23. Goldoni, locandiera , a cura di P. Genesini 3. Goldoni, locandiera , a cura di P. Genesini 4. del matrimonio, del rispetto verso i genitori, del 1. Goldoni e la commedia della vi- buon senso ecc. In tutto ci si vede la formazione a contatto con la realt e non semplicemente lettera- ta ria, e gli ideali razionalistici del tempo (anche se non ancora illuministici), che egli cala nelle sue Le opere opere.

4 Le commedie di Goldoni non sono rigide: nelle Carlo Goldoni (Venezia 1707-Parigi 1793) scrive prime egli d importanza alla figura del mercante, ben 125 commedie. Le pi importanti sono Momo- in quanto socialmente positiva. Per nel corso de- lo cortesan (1738-39, la prima commedia di carat- gli anni, quando questa figura cessa di essere so- tere, di cui scrive la parte del protagonista), La cialmente e idealmente significativa, passa a tesse- donna di garbo (1743, la prima commedia intera- re l'elogio della piccola borghesia, e a criticare mente scritta), la Vedova scaltra (1748), la Fami- l'aristocrazia, che aveva cessato di svolgere una glia dell'antiquario (1749), che appartengono alla funzione sociale ed economica positiva.

5 Molte prima fase dell'attivit goldoniana; le 16 comme- commedie poi sono prive dei protagonisti in senso die nuove della stagione 1750-51 (tra cui Il teatro tradizionale, che sono sostituiti dalla centralit del- comico, la Bottega del caff , il Bugiardo, I pette- la situazione e dalla coralit degli interventi di tutti golezzi delle donne), la locandiera (1752), il i personaggi. Campiello (1756), Gl'innamorati (1759), i Ruste- Goldoni affronta anche il problema della lingua: ghi (1760), la Casa nova (1760), la trilogia della egli scrive commedie in dialetto veneziano, ma an- villeggiatura (Le smanie della villeggiatura, Le av- che in italiano, a seconda del pubblico che le deve venture della villeggiatura, Il ritorno dalla vil- vedere.)

6 Oltre a ci egli adatta le sue commedie su- leggiatura)(1761), le Baruffe chiozzotte (1762) e gli attori che le devono recitare e sul pubblico che Sior Todero brontolon (1762), che appartengono va a vederle. Egli introduce ulteriori modifiche al periodo della maturit ; il Ventaglio (1765) e il quando dal testo recitato in teatro passa al testo Burbero benefico (1771), che appartengono al pe- che deve essere soltanto letto. riodo parigino. Scrive anche i M moires (1787), una affettuosa e 2. La trama ironica autobiografia.

7 la locandiera (1751) ambientata in una locanda La riforma del teatro di Firenze gestita da Mirandolina, che ne la pro- prietaria. Fabrizio il servitore fedele, che nutre Goldoni si propone consapevolmente di attuare la speranze di matrimonio nei suoi confronti. Solita- riforma del teatro . Prima di lui c'era la comme- mente gli ospiti della locanda si innamorano della dia dell'arte, nella quale gli attori indossavano le bella Mirandolina. Cos avviene per il Marchese di maschere, improvvisavano su un canovaccio e, Forlipopoli e per il Conte d'Albafiorita, che la cor- spesso, ricorrevano a lazzi e a battute volgari, per teggiano ciascuno a suo modo.

8 Il Cavaliere di Ri- mantenere viva l'attenzione degli spettatori. Gol- pafratta invece non dimostra alcun interesse verso doni vuole sostituire alla commedia dell'arte una di lei. Egli afferma di detestare le donne, le loro commedia completamente diversa, che si ispirasse moine ed i loro vezzi. In realt egli ha soltanto al gran libro del Mondo . paura delle donne, anche se maschera tale paura I criteri che egli applica sono tre: dietro un atteggiamento di disprezzo. Mirandolina a) la rinuncia del meraviglioso, in nome di una si sente provocata dalla misoginia del Cavaliere, rappresentazione semplice e naturale; perci decide di farlo innamorare.

9 Usa una strate- b) la centralit del personaggio, cio del carattere, gia molto efficace: non ricorre alle solite civetterie sull'intreccio; e infine femminili, che non avrebbero ottenuto alcun risul- c) la verosimiglianza della trama e dei caratteri. tato, ma mette in atto una tecnica pi abile e sotti- I personaggi perci cessano di essere stilizzati e le, quella di dargli sempre ragione e di riconoscere abbandonano anche le maschere. che le sue accuse, e quindi la sua antipatia per le La riforma della commedia tradizionale fatta un donne, sono giustificate.

10 In tal modo riesce a farlo po' alla volta, per fare accettare pi facilmente le innamorare. Per , quando il Cavaliere si accorge nuove idee. La commedia goldoniana stabilisce un di essere stato ingannato e reagisce con una certa nuovo rapporto - un rapporto morale - con il pub- irruenza, Mirandolina teme di essersi spinta troppo blico: essa rappresenta quadri di vita quotidiana, in oltre e di non avere pi il controllo della situazio- cui il pubblico si riconosca; e vuole fornire ideali, ne. Non esita per a portare a termine il suo piano: che il pubblico possa condividere e praticare.


Related search queries