Example: dental hygienist

ORIENTAMENTI ALLE EQUIPES DI CATECHISTI PER …

ORIENTAMENTI . ALLE. EQUIPES DI CATECHISTI . PER LA CONVIVENZA DELLA RINNOVAZIONE. DEL PRIMO scrutinio BATTESIMALE. Appunti presi dalle Catechesi di Kiko e Carmen a Madrid nel 1972, con aggiunte del 1986. I N D I C E. Pagina PREMESSA 1. PRIMO GIORNO. - Lucernario Ammonizione ambientale 7. Ammonizione alla lettura Gv 12,20-50 7. Catechesi (Missione di Ges Cristo e vita eterna). SECONDO GIORNO. - LODI. Ammonizione alla lettura: Romani 4 21. Catechesi (Abramo, la fede). - Questionario sulla fede e catechesi 32. - Celebrazione penitenziale 72. TERZO GIORNO. - Lodi Ammonizione alla lettura: Lc. 14, 25-35 73. Catechesi 74. - Questionario sui beni: affetti, lavoro, denaro 80. - Catechesi sui beni 81. - Celebrazione della Parola sui beni Ammonizione ambientale 98. Ammonizione alla 1 lettura: Mc. 10, 17-31 100. Ammonizione al canto 100. Ammonizione alla 2 lettura: Mt. 6, 19-34 110. Ammonizione al canto 110. Ammonizione alla 3 lettura: Lc. 16, 1-15 115. Ammonizione al canto 115. Ammonizione alla 4 lettura: Ap.

www.geocities.com/athens/delphi/6919 orientamenti alle equipes di catechisti per la convivenza della rinnovazione del primo scrutinio battesimale

Tags:

  Scrutinio

Information

Domain:

Source:

Link to this page:

Please notify us if you found a problem with this document:

Other abuse

Transcription of ORIENTAMENTI ALLE EQUIPES DI CATECHISTI PER …

1 ORIENTAMENTI . ALLE. EQUIPES DI CATECHISTI . PER LA CONVIVENZA DELLA RINNOVAZIONE. DEL PRIMO scrutinio BATTESIMALE. Appunti presi dalle Catechesi di Kiko e Carmen a Madrid nel 1972, con aggiunte del 1986. I N D I C E. Pagina PREMESSA 1. PRIMO GIORNO. - Lucernario Ammonizione ambientale 7. Ammonizione alla lettura Gv 12,20-50 7. Catechesi (Missione di Ges Cristo e vita eterna). SECONDO GIORNO. - LODI. Ammonizione alla lettura: Romani 4 21. Catechesi (Abramo, la fede). - Questionario sulla fede e catechesi 32. - Celebrazione penitenziale 72. TERZO GIORNO. - Lodi Ammonizione alla lettura: Lc. 14, 25-35 73. Catechesi 74. - Questionario sui beni: affetti, lavoro, denaro 80. - Catechesi sui beni 81. - Celebrazione della Parola sui beni Ammonizione ambientale 98. Ammonizione alla 1 lettura: Mc. 10, 17-31 100. Ammonizione al canto 100. Ammonizione alla 2 lettura: Mt. 6, 19-34 110. Ammonizione al canto 110. Ammonizione alla 3 lettura: Lc. 16, 1-15 115. Ammonizione al canto 115. Ammonizione alla 4 lettura: Ap.

2 3, 14-22 118. Omelia 120. Pagina QUARTO GIORNO. - Lodi Ammonizione alla lettura: Mt. 10, 34-39. 13,1-52 121. - Questionario sulla croce gloriosa e catechesi 125. - Azione liturgica sulla rinnovazione del primo scrutinio battesimale 141. - Eucaristia SPIEGAZIONE DEL PERIODO CHE SEGUE IL PASSAGGIO. AL CATECUMENATO 155. - Alcune osservazioni 159. CATECHESI SUI BENI 163. 1. Come PREMESSA alle catechesi per la convivenza della rinnovazione del primo scrutinio battesimale mettiamo una traduzione della registrazione di una parte di un Incontro tenuto da Kiko e Carmen al Centro Neocatecumenale di Madrid nell'ottobre 1981 (la prima parte . stata messa alle pagg. 396-405 delle Catechesi dell'ANNUNCIO) per orientare i CATECHISTI che devono fare visite e passaggi alle comunit . (Primo scrutinio , Shem , Secondo scrutinio ). KIKO: ..Del primo scrutinio non bisogna dire niente, perch lo fate comunit per comunit : qui non c' bisogno di riunire nessuna comunit . E' molto importante, se possibile, chiamare il Vescovo ausiliare della zona perch presieda il primo scrutinio con il dialogo sulla croce.

3 Un altro problema: chi presiede la celebrazione se non viene il Vescovo? E' meglio se presiede il parroco, e non il presbitero dell' quipe. I CATECHISTI dicono: 'Forse il parroco non lo fa tanto bene quanto il prete dell' quipe, che sa aiutarli nel dialogo sulla croce'. No, il parroco che rappresenta il Vescovo. Non si tratta di essere efficientisti e di fare molto bene il dialogo sulla croce; questo non ha tanta importanza quanta ne ha il fatto che all'interno del primo scrutinio sia rappresentato il Vescovo, anche se vi sembra che il parroco lo fa meno bene. In questo caso il meglio nemico del buono. Molti si sono trovati nel dubbio: 'Chi presiede?'. E fanno presiedere il presbitero della loro quipe. No, presiede il parroco. Noi crediamo in quello che rappresenta il parroco, in quello che ha, nel ministero che ha, che va molto al di l dei suoi peccati, delle sue idee e delle sue ragioni. Accetto che voi abbiate poca fede, siamo nella Chiesa proprio per aiutarci l'uno con l'altro, perci vi dico come dovete fare.

4 Io ho visto il miracolo che Dio obbedisce si suoi Vescovi: lo credete? Be', Cos . Sono rimasto a bocca aperta. quando in Francia, a Parigi, il Vescovo ci ha lasciato una fessura cos piccola per cominciare, e durante sette anni si potuto fare solamente quello che il Vescovo aveva detto. Il Vescovo aveva detto: "Che nessun prete entri nel cammino, tranne D. Antoine". Non so quanti preti sono passati ad ascoltare le catechesi, ma non so che succedeva e nessuno restava! Forse Dio non era molto d'accordo con quello che diceva quel Vescovo - che diceva che prima dovevamo incarnarci nel paese, che l'Africa per gli africani, e tutta una mentalit di questo tipo molto lontana dallo spirito che abbiamo noi - ma nonostante questo Dio si sottomette ai suoi Vescovi. Io l'ho capito molto bene. Quando il Vescovo ha detto s , allora il cammino si esteso fino a qui; quando il Vescovo ha detto: "Ora il cammino si pu estendere fin qua , il cammino si esteso fin l e non di pi . Perch ? Dio non pu negare se stesso.

5 Il Vescovo pu avere idee di pluralismo (non sto parlando di eresie) e Dio lo permette. Forse a me questo Vescovo non piace, ma forse necessario per Parigi. Chi sono io per sapere come sta la Chiesa di Parigi? E forse alla fine devo dire: "Per , che santo sei, 2. perch le cose a Parigi vanno veramente in modo perfetto". E adesso a Parigi, dopo tante sofferenze, il parroco di una delle parrocchie principali, con un presbiterio di 10 preti, ha permesso il cammino. Questo parroco fino a un anno fa era delegato internazionale del movimento dei Boy scouts, fondatore del movimento dei sacerdoti operai e fu inviato a Roma per difendere questo movimento all'epoca di Pio XII;. porta anche avanti una rivista esegetica molto importante che si chiama "Parola di Dio": questo parroco ha permesso il cammino neocatecumenale nella sua parrocchia, ha tre comunit e ora comincia le catechesi per la quarta. Ha visto nella comunit tali esempi che ha deciso di andare a Roma a studiare il cammino neocatecumenali con gli altri preti; e ha detto alla Radio Vaticana: "Tutto il presbiterio di St.

6 Honor venuto a Roma a studiare come passare dalla religiosit naturale alla fede attraverso il cammino neocatecumenale". Hanno avuto un incontro in una parrocchia con tutti i responsabili, informandosi di tutto; figuratevi che miracolo, che i francesi vadano a imparare dai romani! Questo un miracolo, che vengano ad apprendere con umilt , convinti che qui c' . qualcosa di molto importante. CARMEN: Noi pensavamo che il fatto che il Card. Marthy ci limitasse fosse cattivo per noi; ci sarebbe piaciuto avere un 'boom' a Parigi, subito. Dopo abbiamo visto, attraverso tante lotte, che stato provvidenziale cos , perch Dio voleva che il cammino si estendesse prima per tutto il mondo: se in Francia il cammino fosse entrato come a Roma, gi avrebbero trasformato tutto il catecumenato, perch l ogni parroco vuole fare il suo cambiamento, ciascuno una cosa. Adesso pi difficile cambiarlo. KIKO: Una volta, dopo che avevo parlato per un'ora, si alz un benedettino e disse: "Signori, deve venire uno spagnolo a dirci come si porta la pastorale in Francia?

7 ". E se ne and . Guarda un po' se un laico di Madrid (che terra di mori) deve insegnare ai francesi, che hanno scritto tutti i libri che ci sono e che ci saranno, e che hanno fatto il Concilio! CARMEN: Il tempo del primo scrutinio lo vedrete voi, perch non si tratta di fare le cose cronologicamente, perch la comunit ha un anno e mezzo e 'deve' fare il primo scrutinio ! Dipende dalla situazione della parrocchia, dal numero delle persone. Forse se i fratelli sono pochissimi pi conveniente fare un'altra catechesi e farli aspettare. Tutto questo dovete vederlo voi al momento. Molte volte il problema non che i fratelli se ne vanno, ma forse che cambiato il parroco e il nuovo parroco non capisce. Sulla situazione dei parroci, a parte quello che ha detto Kiko, io penso che dovete avere molta misericordia e comprensione;. non siate duri con loro. Inoltre, anche se hanno problemi morali (come li hanno tutti) con loro bisogna parlare con pi delicatezza perch vengono da una situazione di Chiesa nella quale sono impossibilitati a scoprirsi peccatori, come si trova adesso la giovent e voi stessi.

8 Loro hanno una situazione ancora pi difficile di noi, perch a volte parlare pu . significare uno scandalo e non possono avere questa libert che sarebbe per loro una salvezza; allora i CATECHISTI non debbono esporli a uno scrutinio in pubblico o cose del genere. 3. KIKO: Tutte queste cose che vi stiamo dicendo non sono "regolette" e voi non siete CATECHISTI che dovete attuarle alla lettra. Stiamo parlando di uno spirito con delle pennellate, uno spirito che vi aiuta perch sempre dovete avere la convinzione che il Signore vi ha dato un ministero e Lui vi aiuter . E' con il Signore che andate. Quando mi dicono: 'La colpa . dei CATECHISTI ', io so che non la verit ; infatti, quando poi abbiamo analizzato la situazione, rarissime volte la colpa era dei CATECHISTI , c'erano dietro altre cose per cui la comunit si distrutta. CARMEN: Un'altra cosa di cui non dovete preoccuparvi quando alcune comunit vanno male al principio, perch molto difficile mettersi in movimento. Io ricordo tutto quello che abbiamo sofferto a Canillejas, una comunit che non 'decollava' mai: ottanta catechizzazioni e una comunit.

9 A volte invece si forma una comunit stupenda e dopo vengono problemi e problemi. Il cammino non consiste nel fatto che tutto vada molto bene, come una seta in tutto il mondo, si danno catechesi e circola il neocatecumenato come una catena di montaggio: al contrario! Precisamente, se il cammino deve apportare qualcosa alla Chiesa, deve essere in mezzo alla contraddizione, se va ad essere un fermento per la Chiesa deve scontrarsi con un'altra mentalit . Io mi rallegro sempre di questo e mi conforta: quanti pi problemi abbiamo a Roma, sempre dico 'Questo va bene'. La contraddizione un'opera di Dio, perch se tutto andasse molto bene ,vorrebbe dire che non apportiamo nulla di nuovo alla Chiesa. KIKO: Se il parroco che sta presiedendo vuole fare in prima persona la rinnovazione del primo scrutinio battesimale, allora lo fa il presbitero dell' quipe: il parroco in quel momento si toglie il piviale e lo indossa il presbitero dell' quipe. Pu farlo per ultimo, se vuole. La rinnovazione del primo scrutinio battesimale una celebrazione abbastanza forte e abbastanza lunga: se uniamo due comunit corriamo il rischio di arrivare alle 4 del mattino.

10 Inoltre un momento molto forte per la stessa comunit , per cui conviene farlo comunit per comunit . Preoccupatevi anche, se qualcuno stato malato quando la sua comunit ha fatto il primo scrutinio , di avvisare questo fratello perch lo faccia alla prima occasione con un'altra comunit . Per fare il primo scrutinio come CATECHISTI bisogna aver vissuto il proprio e almeno un altro da uditore, per imparare. Per fare il secondo scrutinio devi aver fatto il tuo e altri due come uditore: il secondo scrutinio molto pi delicato, molto pi complesso. Lo Shem lo porta avanti una quipe formata dai CATECHISTI con pi esperienza fra quelli che hanno comunit che fanno questo passaggio. Dovete curare che sempre collaborino alcuni di quelli che hanno comunit che vanno alla convivenza, facendo ammonizioni nella penitenziale ecc. Sempre deve esserci un responsabile dell' quipe che porta avanti la convivenza. Per quanto riguarda la colletta per l'evangelizzazione che facciamo nello Shem , l'unica cosa che pu creare conflitti quando si comincia in una nazione o in un posto nuovo, in una provincia; al primo Shem che si fa non conviene che si faccia una colletta perch si pu credere che tiriamo fuori i soldi per noi, perch ancora non c' stato nessun secondo scrutinio , non si visto nella diocesi che i soldi van- 4.


Related search queries