Example: barber

REL02 RELAZIONE SPECIALISTICA E CALCOLI …

RELAZIONE IDRAULICA 1. Generalit Oggetto della presente RELAZIONE il dimensionamento delle rete di fognatura delle acque bianche proveniente dalla realizzazione di un nuovo piazzale all interno del Presidio Regionale di Protezione Civile in Comune di Alessandria. Il recapito finale, visto le condizioni orografiche, sar il corpo idrico denominato Rio Giardinetto posta sul confine ad EST della propriet . Il dimensionamento e la relativa verifica idraulica prevedono, in primis, la conoscenza dei dati pluviometrici della zona, il calcolo della portata pluviale mediante formule di trasformazione afflussi-deflussi, la scelta del tipo di tubazione ed infine il calcolo del diametro delle tubazioni con la pendenza necessaria per il corretto allontanamento delle acque.

mediante formule di trasformazione afflussi-deflussi, la scelta del tipo di tubazione ed infine il calcolo del diametro delle tubazioni con la pendenza necessaria per il

Tags:

  Delle, Calcolo, Per il, Il calcolo

Information

Domain:

Source:

Link to this page:

Please notify us if you found a problem with this document:

Other abuse

Transcription of REL02 RELAZIONE SPECIALISTICA E CALCOLI …

1 RELAZIONE IDRAULICA 1. Generalit Oggetto della presente RELAZIONE il dimensionamento delle rete di fognatura delle acque bianche proveniente dalla realizzazione di un nuovo piazzale all interno del Presidio Regionale di Protezione Civile in Comune di Alessandria. Il recapito finale, visto le condizioni orografiche, sar il corpo idrico denominato Rio Giardinetto posta sul confine ad EST della propriet . Il dimensionamento e la relativa verifica idraulica prevedono, in primis, la conoscenza dei dati pluviometrici della zona, il calcolo della portata pluviale mediante formule di trasformazione afflussi-deflussi, la scelta del tipo di tubazione ed infine il calcolo del diametro delle tubazioni con la pendenza necessaria per il corretto allontanamento delle acque.

2 2. Analisi pluviometrica Non essendo disponibili dati pluviometrici puntuali si proceduto con metodi probabilistici di cui alla Direttiva sulla piena di progetto da assumere per le progettazioni e le verifiche di compatibilit idraulica dell Autorit di Bacino del Fiume PO. La previsione quantitativa delle piogge intense in un determinato punto effettuata attraverso la determinazione della curva di probabilit pluviometrica, cio della RELAZIONE che lega l altezza di precipitazione alla sua durata, per un assegnato tempo di ritorno. Si ricorda che con il termine altezza di precipitazione in un punto, comunemente misurata in mm, si intende l altezza d acqua che si formerebbe al suolo su una superficie orizzontale e impermeabile, in un certo intervallo di tempo (durata della precipitazione) e in assenza di perdite.

3 La curva di probabilit pluviometrica comunemente espressa da una legge di potenza del tipo: h = altezza di pioggia (mm) t = durata della pioggia (ore) in cui i parametri a e n dipendono dallo specifico tempo di ritorno considerato. L intervallo di durata tra 1 e 24 ore rappresenta il campo entro cui sono da ricercare le durate critiche per la maggior parte dei corsi d'acqua per i quali la stima della portata di piena pu essere effettuata tramite l utilizzo delle linee segnalatrici di probabilit pluviometrica. La Direttiva , al fine di fornire uno strumento per l analisi di frequenza delle piogge intense nei punti privi di misure dirette, ha condotta un interpolazione spaziale con il metodo di kriging dei parametri a e n delle linee segnalatrici, discretizzate in base a un reticolo di 2 km di lato.

4 Hatn= I valori indicati costituiscono riferimento per le esigenze connesse a studi e progettazioni che, per dimensioni e importanza, non possano svolgere direttamente valutazioni idrologiche pi approfondite a scala locale. Nel caso in esame, i valori delle curve di probabilit pluviometrica riportati nella Tabella sottostante, ricavati dall Allegato 3 della Direttiva 2 del , sono quelli relativi alla cella CE 112: Tr (anni) 20 50 100 200 a n a n a n a n CE112 34,71 0,283 40,48 0,277 44,87 0,274 49,25 0,270 Coefficiente curva di possibilit climatica Stralcio TAVOLA 12 dell Allegato 3.

5 Distribuzione spaziale delle precipitazioni intense della Direttiva 2 DIRETTIVA SULLA PIENA DI PROGETTO DA ASSUMERE PER LE PROGETTAZIONI E LE VERIFICHE DI COMPATIBILITA IDRAULICA del per il dimensionamento della rete possibile utilizzare i parametri con un tempo di ritorno pari a 20 anni ed una durata della pioggia pari a 15 minuti (dati di letteratura). Si pu procedere con il calcolo dell intensit di pioggia: i = h/t = 100,04 mm/h 3. calcolo portata acque bianche Per la determinazione delle portate pluviali si adottato il modello cinematico tramite la formula razionale in base alla quale il collettore che serve una data area A (mq) deve smaltire la portata seguente: dove = coefficiente di deflusso del piazzale = 0,60 A = superficie planimetrica = mq i = intensit di pioggia = h/tp Il metodo considera l area come una singola unit e stima il valore della portata con le seguenti assunzioni.

6 - la precipitazione uniformemente distribuita sull area del bacino, - la portata stimata ha lo stesso tempo di ritorno T di quello dell intensit di pioggia, - l intensit di pioggia ha una durata pari a quella del tempo di corrivazione tc (definito come l intervallo di tempo dall inizio della precipitazione oltre al quale tutto il bacino/area contribuisce al deflusso nella sezione terminale per un piazzale 15 minuti). Il coefficiente di deflusso in funzione della tipologia della superficie scolante. In letteratura si trovano i seguenti valori: 3600000 AiQ = Il nuovo piazzale sar realizzato in blocchetti di calcestruzzo autobloccanti senza sigillatura dei giunti, pertanto ragionevole utilizzare un coefficiente di deflusso pari a 0,60.

7 La portata complessiva delle acque bianche del piazzale risulta essere: Q = 0,093 mc/s relativo ad un valore di contributo unitario specifico pari a : u = 0,01674 l/s x mq 4. Criteri progettuali L area in esame confina con il Rio Giardinetto; tale corso d acqua un tipico corpo idrico di pianura caratterizzato da pendenza limitata, velocit ridotte e pertanto tirante idrici pi elevati rispetto a corsi d acqua con maggior pendenza del fondo alveo. Al fine di garantire lo smaltimento delle acque bianche provenienti dal piazzale opportuno realizzare due scarichi distinti con l obiettivo di recuperare quota rispetto al piano campagna.

8 Tale scelta permette di utilizzare diametri minori e limitare la pendenza delle tubazioni. E necessario quindi suddividere l area del piazzale in due sottoaree omogenee ( mq circa); per maggiore efficienza ciascuna di queste sar dotata di due griglie (sviluppo 5 ml) e pozzetti in cls con copertura grigliata. La tubazione utilizzata sar a sezione circolare in PVC tipo SN16. 5. Dimensionamento tubazioni Il dimensionamento delle tubazioni prevedono il calcolo della portata pluviale in funzione dell area scolante. Nel caso in esame ed in linea con i Criteri di progettazione precedentemente esposti le portate risultano essere: Le scale di deflusso sono lo strumento fondamentale per la scelta delle dimensioni delle tubazioni in quanto forniscono tutti i valori necessari (portata, velocit , riempimento, ).

9 Nella presente RELAZIONE sono state costruite considerando il coefficiente di scabrezza di Gauckler-Strickler ottenendo quindi l equazione di Chezy nella seguente forma: dove K = coefficiente di scabrezza = 120 ( tubi in PVC) A = area della sezione bagnata R = raggio idraulico = A/P P = perimetro bagnato i = pendenza di posa della tubazione La portata massima corrisponde ad un riempimento pari a 0,94 D e velocit massima pari a 0,8 D. QK A Ri= 2312 Area (mq)uQ (l/s) ,000,0167446,4535 Scarico ,000,0167446,4535 Scarico 2 Griglia ,500,0167423,2268 Griglia ,500,0167423,2268 Griglia ,500,0167423,2268 Griglia ,500,0167423,2268A1 + A2 = Area complessiva mqPer il dimensionamento delle tubazioni si imposto uno riempimento massimo pari a 0,80 D.

10 Le tubazioni necessarie per il tratto finale (scarico 1 e 2) risultano essere : DN 250 mm pendenza 0,5% TUBAZIONE CIRCOLAREDati tubo:Diametro=0,2308metriArea0,0418mqPen denza canale=0,005m/min %0,5 Coeff di progetto=0,04645mc/s% (mc/s)H riempVeloc m/s5%51,680,900,000,100,020,0010,0120,62 710%73,741,290,000,150,030,0030,0230,786 15%91,151,590,010,180,030,0060,0350,8942 0%106,261,850,010,210,040,0080,0460,9772 5%120,002,090,010,240,040,0110,0581,0463 0%132,842,320,010,270,050,0140,0691,1043 5%145,082,530,010,290,050,0170,0811,1534 0%156,932,740,020,320,050,0200,0921,1964 5%168,522,940,020,340,060,0230,1041,2345 0%180,003,140,020,360,060,0270,1151,2675 5%191,483,340,020,390,060,0300,1271,2966 0%203,073,540,030,410,060,0330,1381,3206 5%214,923,750,030,430,060,0360,1501,3417 0%227,163,960,030,460,060,0400,1621,3587 5%240,004,190,030,480,060,0430,1731,3718 0%253.


Related search queries